Progetto fashion

Contributo al rinnovamento del mondo del tessile e del fashion design a partire da idee e contenuti "sostenibili" in grado di generare e promuovere innovazione

La trama di fibre naturali che diventa veicolo di idee e nuove possibilita` creative. Puoi scegliere quello che mangi, puoi comprare equo solidale,.... puoi vestirti in maniera consapevole? L'acquisto di un indumento, di un abito etico sono una sorta di missione impossibile? E' difficile ricostruire l'intera filiera produttiva, nessuno ti garantisce che dietro quell'etichetta non si nascondano prodotti, materiali o processi non propriamente ecocompatibili o, addirittura, sfruttamento. Le stime denunciano che “ gli indumenti etici” rappresentano solo l'1% dei tremila miliardi di dollari mossi ogni anno dall'industria tessile globale. Eppure non manca un “vademecum” per i consumatori, ed anche per le aziende, che vogliono essere “ buone” , e qualche esempio virtuoso da seguire. IL progetto ispiratore di Laura è intimamente legato alle conoscenze pratiche e la sperimentazione per sviluppare ed incentivare una cultura legata essenzialmente a " Tessuti Innovativi " a partire da materiali base quali la lana organica e le fibre naturali in generale. Ad esempio Laura ha chiamato un tessuto di sua creazione “Penelope” per sottolineare l'innovazione ma anche il forte legame con le tecniche manuali e la tradizione. Penelope, partendo dalla tecnica del Felt e del Nuno-Felt variamente coniugata con altri tessuti e fibre naturali , costituisce un esempio, saldamente ancorato ad una tradizione millenaria ma anche declinabile in infiniti accoppiamenti e variazioni, fortemente calzanteall'obiettivo enunciato. Tale tessuto è sempre pronto a trasformarsi pur rimanendo se stesso, e puo` diventare uno dei punti di riferimento per coloro che, nel mondo del fashion, vogliano riconoscere l'importanza e la voglia di esprimersi, nelle loro creazioni, in maniera attenta e sensibile rispetto ai temi della sostenibilita`. Si configura oggi, per il fashion design, una delle occasioni concrete di immaginare ed utilizzare nelle creazioni tessuti, e cicli di produzione, veramente "eco-progettati" ( dal materiale base, alle tecniche di lavorazione, alle tecniche di tintura naturale) e questo senza rinunciare, ma anzi ampliando, alle possibilita` espressive e di ricerca-innovazione. Particolarmente innovativa e fonte di infinite possibilita` espressive è, in tale contesto, la tecnica di “Stampa Vegetale “ . Il percorso prospettato si configura quindi come una sorta di "viaggio" nella sperimentazione e nella ricerca delle possibilita` espressive di materiali, a torto considerati poveri, ed invece estremamente preziosi, sofisticati e ricchi di possibili sviluppi. Nell'era della globalizzazione che ha inevitabilmente cambiato le modalita` di coniugazione della ricerca artistica che tende a volte ad essere assimilata a un qualsiasi bene economico di consumo, continua ad esistere una solida base da cui partire per recuperare il legame con il passato ed allo stesso tempo scoprire la sorprendente "vitalita`" di materiali e tecniche che sono, per le loro caratteristiche intrinseche e per le possibilita` creative che sono in grado di offrire, estremamente moderne ed attuali.

 

 

 

 

"RADICE"

  by Les TISSERANDS Lana in Drap

 

 

 

                                                                    

 

 

 

     

           

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

"COLLEZIONE FRAMMENTI"

SPIRALI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"ARTISTA IN SCIARPA"

   LASCIART by MASSIMO BIAGIOTTI